Vai in ferie: chiudere o non chiudere acqua, gas ecc..?

Perdite e sprechi d’acqua: come evitarli
1 Luglio 2019
Perdite di acqua nel riscaldamento a pavimento: come trovarle
24 Luglio 2019

Vai in ferie: chiudere o non chiudere acqua, gas ecc..?

Devi partire per le vacanze ma non sai come comportarti per quanto riguarda la gestione di caldaia e acqua?
Si dovrebbe lasciare la valvola dell’acqua aperta o si rischiano sprechi? Lasciare la caldaia accesa, crea problemi?

La premessa principale è che non esiste un’unica verità: ogni caso è singolare e per ogni abitazione e stagione ci sono diverse indicazioni da seguire.
Per questo motivo non è detto che (come si crede di solito) sia obbligatorio chiudere tutto, anzi, spesso vale il contrario!

COSA FARE CON LA CALDAIA

Prima di tutto: non è una regola spegnere la caldaia quando si va in vacanza.
Anzi, durante l’INVERNO sarebbe sempre meglio lasciare la caldaia in funzione per evitare che si congelino i tubi, in particolare se la casa è situata in luoghi freddi e isolati (come campagna e montagna).

In questi casi è opportuno lasciare la caldaia accesa e impostarla in modalità antigelo oppure regolarla ad una temperatura di almeno 3-4 gradi.

Al contrario, quando non si parla di case a bassissime temperature, tenere in funzione la caldaia a gas potrebbe essere addirittura rischioso. Viene quindi spesso consigliato di spegnere l’impianto come precauzione in caso di assenze più lunghe di un paio di giorni.

COSA FARE CON L’ACQUA

Il consiglio, solitamente, è di chiudere tutto in caso di partenze di più settimane.
D’ESTATE, prima di tutto, verificare l’eventuale presenza di perdite e controllare che tutti i rubinetti siano perfettamente chiusi.
Sarebbe bene chiudere poi la valvola principale dell’acqua per avere una garanzia in più per quanto riguarda il rischio di sprecare inutilmente acqua attraverso perdite d’acqua.

In INVERNO, invece, nel caso di una casa in montagna il consiglio è spesso quello di lasciare scorrere un filo d’acqua dal bidet in aggiunta al liquido antigelo da versare in tutti gli scarichi. Grazie a queste operazioni i tubi non congeleranno.


In sintesi: durante l’INVERNO è importante non permettere mai che le tubature di certi apparecchi raggiungano temperature inferiori agli 0 gradi per evitare congelamenti e rotture, mentre in ESTATE viene consigliato di spegnere la caldaia e di chiudere l’acqua dal momento in cui l’operazione non recherebbe alcun danno, anzi, potrebbe garantire un maggiore risparmio in caso di perdite d’acqua non ancora scoperte.

Crediti: Foto di Samad Deldar da Pexels