Impermeabilizzazione tetti e solai di copertura

Vai in ferie: chiudere o non chiudere acqua, gas ecc..?
12 Luglio 2019
Come funziona un camion autospurghi?
15 Ottobre 2019

Impermeabilizzazione tetti e solai di copertura

Oggi parliamo di come impermeabilizzare la vostra casa.

E guadagnarne in durata e salute.

Sta arrivando l’autunno e con esso le piogge.
Il modo migliore per combattere eventuali infiltrazioni, che tendono a minare la tenuta della nostra casa o comunque di una struttura, sia dal punto di vista estetico, che, nel lungo periodo anche strutturale.

In caso di perdite quindi, l’impermeabilizzazione è un’opera decisiva per un’abitazione, in quanto l’acqua troverà uno spazio e si infiltrerà, bagnando il tetto, causando umidità, chiazze di bagnato, muffe, e come detto, andando a intaccare la parte strutturale.

Quindi meno infiltrazioni significa meno umidità, ambienti più sani, e più tenuta nel tempo.

Come si fa l’impermeabilizzazione?

Con l’inserimento sul tetto di un numero sempre più alto di elementi (camini, ma anche linee vita, antenne classiche e antenne paraboliche, solo per fare alcuni esempi), è sempre più facile per la pioggia trovare una strada e infiltrarsi.

Il modo migliore per risolvere la situazione è quello di posare teli di guaina, completamente impermeabile all’acqua, che crea una copertura soglia insormontabile e che tiene al di fuori eventuali infiltrazioni.

Questa può essere posata sia su tetti piani, più propensi al far ristagnare l’acqua e a favorire appunto l’ingresso di essa, che inclinati.

La guaina viene posata e sottoposta ad un processo di riscaldamento tramite fiamma alimentata a gas, fino a che la stessa non comincia a fondere, viene premuta a fondo affinché aderisca alla struttura e le strisce di guaina (di solito larghe 1 metro) vengono fuse tra di loro, in modo da eliminare qualsiasi pertugio.

L’impermeabilizzazione in detrazione fiscale

La stesura della guaina è un intervento di manutenzione ordinaria e, come tale, da diritto al rimborso Irpef del 50% solo nel caso in cui il tetto sia condominiale.

In questo caso la spesa viene ripartita tra tutti i condomini che si trovano nell’edificio servito dal tetto condominiale, in base ai millesimi.

Altro discorso, molto più interessante, è se invece la guaina la andiamo a sostituire. In questo caso, la sostituzione dello strato isolante del tetto con uno più di più recente fabbricazione quindi più performante e che porta a un risparmio energetico, si ha diritto al rimborso del 65% della spesa sostenuta.

 

Se vuoi saperne di più, se vuoi avere un preventivo gratuito, chiamaci o inviaci una e-mail.

Ci trovi in Via Illuminata Baravelli 8, 40012 Calderara di Reno (BO)